cover TORNA BACDopo una lunga assenza, torna finalmente BioAgriCultura (BAC), la rivista trimestrale di AIAB. Abbiamo cercato di rimediare al lungo periodo di silenzio pubblicando un numero doppio, che copre il periodo da luglio a dicembre 2016 e che contiene un numero maggiore di pagine rispetto alla numerazione usuale.
BioAgriCultura 155-156 riporta, nella rubrica “Attualità”, approfondimenti su alcune questioni che sono state protagoniste di questi mesi appena trascorsi: dai più ‘freschi’ dati sul mercato del bio, alle ultime notizie sulla battaglia in corso in Europa sulla questione glifosato, dalle più recenti ricerche scientifiche che vedono il biologico protagonista, alla legge sul Caporalato recentemente approvata.

Il “Primo Piano”, ovvero la parte centrale e di approfondimento della rivista, è tutta dedicata alla biodiversità, alla questione dei miscugli di semi e alla Campagna ideata e lanciata da AIAB dal titolo “ColtiviAMO BIOdiversità, bene comune”A seguire, le rubriche “Salute e alimentazione”, con approfondimenti sull’intolleranza al glutine e con un’analisi LCA di differenti stili alimentari e “Sapere per fare” con interessanti resoconti di progetti di ricerca svolti “sul campo”.Ci scusiamo ancora una volta con i lettori per i due numeri che nel 2016 non siamo riusciti a pubblicare e per i quali troveremo senz’altro una forma di risarcimento. Stiamo comunque lavorando a un nuovo progetto grafico che vedrà, nei prossimi mesi, una rivista tutta nuova. Convinti di suscitare sempre l’interesse dei lettori per gli aggiornamenti e gli approfondimenti che questa rivista, unica nel suo genere, offre, vi ricordiamo che abbonarsi costa solo 25,00 euro all’annoE’ possibile versarli tramite bonifico bancario intestato a: 

AIAB - Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica, Via Pio Molajoni 76, 00159 Roma,
con causale: Abbonamento a BioAgriCultura (segnalare l'anno corrente),
su: Banca Prossima - Filiale 05000 Milano - IBAN: IT 05 F 03359 01600 100000005480.

Il tutto dovrà essere comunicato all’indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,
segnalando: nome, cognome o azienda, indirizzo preciso e codice fiscale o partita iva
di chi richiede l’abbonamento.